Ma quale boom? Gli europei di calcio in Germania non riusciranno a risollevare l’economia

europei di calcio germania

L’economia della Germania è un po’ ferma, ma gli Europei di calcio potrebbero dare una spinta. Stando a quello che dicono i ricercatori però, non ci sarà un vero e proprio impatto economico significativo. Qualche effetto positivo, tuttavia, il torneo dovrebbe portarlo. Ne scrive di Welt

Tra una settimana, il fischio d’inizio darà avvio alla competizione. La nazionale tedesca inaugurerà il Campionato europeo di calcio 2024 in casa con una partita contro la Scozia. Le aspettative per il torneo sono alte, non solo dal punto di vista sportivo. Può l’Europeo in casa compensare la debolezza congiunturale dell’economia tedesca, anzi, portare a una ripresa?

Questa domanda è attualmente al centro dell’attenzione di diversi ricercatori in economia e mercato del lavoro. E ben poco nei risultati delle loro analisi lascia sperare in una “favola estiva” per l’economia domestica.

L’Impatto Economico del Torneo

Nicolas Ziebarth, direttore del settore di ricerca sui mercati del lavoro e le assicurazioni sociali presso il Centro Leibniz per la Ricerca Economica Europea (ZEW), evidenzia i costi associati al torneo: “L’organizzazione degli Europei di calcio costerà ai contribuenti tedeschi circa 650 milioni di euro. È una somma elevata che il governo federale, i Länder e le città dovranno affrontare in tempi di bilanci stretti.” A ciò si aggiunge un importo a tre cifre in milioni per la trasmissione sui canali pubblici.

Alcune aziende trarranno beneficio dal torneo, come il settore del turismo nelle città ospitanti grazie all’aumento delle presenze o i fornitori di merchandising come Adidas. Tuttavia, nel complesso, l’Europeo non sembra avere la forza di stimolare una ripresa economica in un paese colpito dalla crisi.

“Studi economici giungono unanimi alla conclusione che i positivi impulsi economici delle grandi manifestazioni spostano solo i consueti effetti del turismo, senza produrre alcun effetto netto sulla performance economica,” conclude Ziebarth.

Anche nel mercato del lavoro non si rilevano grandi effetti derivanti dal torneo. La ripresa primaverile è stata addirittura più debole del solito, come afferma Andrea Nahles, presidente dell’Agenzia Federale per l’Occupazione (BA). La domanda aggiuntiva di personale di sicurezza, steward e dipendenti nel settore della ristorazione sarà probabilmente di breve durata, sostiene Ziebarth.

Una ricerca condotta dal quotidiano WELT AM SONNTAG tra i centri per l’impiego e le agenzie del lavoro delle dieci città ospitanti conferma questa visione. “Nessun incremento significativo delle offerte di lavoro per gli Europei 2024”, ha riportato Colonia, aggiungendo che la domanda è “marginale” e si concentra su servizi e sicurezza. A Lipsia, il fabbisogno di personale a breve termine potrebbe essere soddisfatto attraverso lavori part-time.

Enzo Weber, dell’Istituto per la Ricerca sul Mercato del Lavoro e le Professioni (IAB), afferma: “Non dovremmo sovrastimare gli effetti potenziali degli Europei 2024 sul mercato del lavoro. Anche se si generassero valore aggiunto e posti di lavoro, probabilmente non sarebbero duraturi.”

Lezioni dal Passato e Aspettative per il Futuro

Un esempio comparabile dal passato recente viene dalla Francia. L’Europeo di calcio del 2016 ha portato 1,2 miliardi di euro all’economia francese, di cui oltre la metà derivava dalle spese dei visitatori stranieri, come calcolato dal Centro per il Diritto e l’Economia dello Sport (CDES).

Tuttavia, rispetto all’intera performance economica del 2016, questo importo rappresentava solo lo 0,05% del prodotto interno lordo.

Anche gli economisti tedeschi hanno osservato effetti minimi durante i tornei passati. Come mostrano le analisi dell’Istituto ifo, il clima economico tedesco non è migliorato significativamente. “Durante la Coppa del Mondo 2006 in Germania, c’era un’iniziale euforia nelle indagini congiunturali dell’ifo. Nei sei mesi precedenti, la probabilità di ‘migliori affari’ nei prossimi mesi è aumentata dell’1,1%,” afferma Klaus Wohlrabe, direttore delle indagini ifo. “Dopo la Coppa del Mondo, le aziende hanno effettivamente percepito la loro situazione economica come leggermente migliore, con una probabilità aumentata dell’1,1% di considerarla ‘buona’. Tuttavia, durante e dopo il torneo non ci sono stati ulteriori effetti sulle aspettative,” continua Wohlrabe. “Presumiamo qualcosa di simile per gli Europei 2024.”

Anche l’effetto economico dei centinaia di migliaia di ospiti che sono venuti in Germania per la Coppa del Mondo del 2006 sembra essere stato più percepito che reale. Gli economisti dell’ifo hanno analizzato il settore dell’ospitalità e della ristorazione, nonché il settore alimentare e delle bevande durante il torneo, senza trovare impatti significativi.

Gli economisti hanno anche esaminato i campionati europei degli ultimi 20 anni, scoprendo che le aziende tedesche erano leggermente più soddisfatte della loro situazione economica durante i tornei e più ottimiste per i mesi successivi. La probabilità che segnassero “buono” per la situazione economica attuale era dello 0,5% più alta durante un Europeo, e dell’1% più alta per le aspettative future, come mostra l’analisi a lungo termine. “Dopo un Europeo, la probabilità che le aziende indichino le due categorie positive diminuisce leggermente. Non c’è stata comunque alcuna euforia iniziale,” conclude Wohlrabe.

Effetto sulla Percezione Pubblica

Ziebarth sottolinea tuttavia l’effetto sulla percezione esterna. La Coppa del Mondo del 2006 ha dimostrato che eventi apparentemente irrilevanti, come i risultati delle partite di calcio, possono influenzare positivamente la percezione personale e sociale delle prospettive economiche. “Soprattutto in tempi in cui si discute del declino economico della Germania e la trasformazione economica preoccupa molte persone, un evento collettivo può contribuire a far passare un’onda positiva attraverso il paese e rafforzare il senso di comunità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *