A cosa è dovuto il Successo di Sahra Wagenknecht?

sahra wagenknecht successo elezioni europee bsw

Sahra Wagenknecht conquista gli elettori con il suo nuovo partito BSW e supera il 6% alle elezioni europee, ma da dove arrivano i voti del BSW? Prova a rispondere la ZDF

Nelle recenti elezioni europee, Sahra Wagenknecht ha ottenuto oltre il sei percento dei voti con il suo nuovo partito, il Bündnis Sahra Wagenknecht (BSW). Questo risultato sorprendente solleva una domanda: perché le idee politiche di Wagenknecht stanno riscuotendo così tanto successo?

Fondata solo a gennaio, la alleanza BSW ha ottenuto un notevole successo nel suo primo test a livello nazionale. Di fronte ai sostenitori esultanti, Wagenknecht ha dichiarato domenica sera a Berlino: “Cambieremo la politica in Germania”. Sebbene il partito sia ancora lontano da questo obiettivo, il BSW potrebbe davvero scuotere il panorama politico.

wagenknecht al bundestag

Una nuova alternativa politica

Siamo un’alternativa seria“, ha detto Wagenknecht domenica sera alla ZDF. Il partito ha trovato particolare riscontro nell’Est della Germania, dove potrebbe diventare un partito di potere nelle prossime elezioni regionali in Turingia, Sassonia e Brandeburgo a settembre. La tornata elettorale ha mostrato che il BSW può conquistare elettori sia a Est che a Ovest, il che è di buon auspicio per le elezioni regionali.

Il prossimo obiettivo: le elezioni federali

Il prossimo obiettivo per il BSW sono le elezioni federali. Wagenknecht sta guadagnando punti a scapito dell’AfD, ma soprattutto a scapito del suo ex partito Die Linke, che ha lasciato in ottobre a seguito di una fote divergenza. Ora, con un risultato alle europee sotto il tre percento, Die Linke lotta seriamente per la sopravvivenza.

Perché il BSW ha successo?

Il politologo Jan Philipp Thomeczek, che ha analizzato il BSW in diversi studi, afferma: “Il BSW ha colmato un vuoto: una politica sociale di sinistra e una politica sociale di destra”. Ad esempio, il BSW sostiene pensioni più alte e un salario minimo più elevato, ma frena sulla protezione del clima e sull’accoglienza dei rifugiati. Questa combinazione è nuova per la Germania. Wagenknecht stessa non vuole collocare il BSW nello spettro politico: “Credo che la maggior parte delle persone non si riconosca più nei termini ‘sinistra’ e ‘destra'”, ha detto alla ZDF.

L’approccio populista

L’approccio populista di Wagenknecht si distingue per la sua retorica come presunta avvocata della gente comune contro “quelli in alto”. Chiama in particolare i partiti della coalizione “semaforo” pericolosi, stupidi, falsi o ipocriti. Questo riscuote particolare successo nell’Est: secondo le proiezioni, il BSW ha ottenuto oltre il 13 percento dei voti nell’Est della Germania.

Come Wagenknecht domina il suo partito

Un aspetto senza precedenti è la personalizzazione del nuovo partito. “Tutti conoscono Sahra Wagenknecht, ed è davvero insolito”, afferma Thomeczek. Le posizioni sostanziali del partito sono in gran parte determinate da lei, come il suo “programma alternativo” alla politica tradizionale, descritto nel suo bestseller “Die Selbstgerechten” del 2021. Altre figure di spicco del BSW, come la co-presidente Amira Mohamed Ali, il segretario generale Christian Leye o i candidati principali per le elezioni europee Fabio De Masi e Thomas Geisel, scompaiono dietro di lei.

Cosa ha funzionato nella campagna elettorale

Nulla ha mobilitato nella campagna elettorale del BSW come il tema della guerra e della pace. Questo è molto importante per i suoi sostenitori, dice Wagenknecht. “Sono giustamente preoccupati che la guerra in Ucraina si trasformi in una grande guerra europea e desiderano che non si punti sempre e solo sulle armi e sulla carta militare.” Wagenknecht chiede negoziati con il presidente russo Vladimir Putin, avverte contro le forniture di armi all’Ucraina e semina dubbi su USA e NATO. Parla al cuore dei suoi sostenitori. Chi non vuole votare per l’AfD, trova queste posizioni solo nel BSW.

fabio de masi bsw

A chi toglie voti il BSW

Il politologo Thomeczek rileva in un’analisi delle posizioni sostanziali che il partito di Wagenknecht intacca il potenziale dell’AfD. Con il partito di destra, il BSW condivide non solo le posizioni sulla guerra in Ucraina e sulla migrazione, ma anche la retorica populista del declino e la critica alle élite. La stessa Wagenknecht ha detto la sera delle elezioni alla ZDF che il suo partito guarderà “molto attentamente” ai flussi elettorali “anche con i sondaggi elevati dell’AfD di sei mesi fa”.

Tuttavia, tra i partiti tradizionali, gli elettori della Linke offrono il maggiore potenziale per il BSW, conclude Thomeczek in un documento ancora inedito. Uno studio della Hans-Böckler-Stiftung arriva a una conclusione simile: si evidenzia che il BSW potrebbe occupare una posizione finora vacante nel sistema partitico tedesco ed è particolarmente popolare tra gli ex elettori della Linke e dell’AfD. Secondo le prime analisi sui flussi elettorali, il BSW ha ricevuto anche mezzo milione di voti da ex sostenitori della SPD e più di 400.000 dalla Linke. Quindi, Die Linke è una riserva di elettori per Wagenknecht, sebbene lei si sia allontanata molto dal suo ex partito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *