In Germania donazioni ai partiti politici per milioni di euro senza controlli né verifiche

donazioni partiti politici germania

La maggior parte delle donazioni ai partiti del Bundestag non viene resa trasparente. Secondo un’indagine condotta da ZDF Frontal nel 2022, circa 100 milioni di euro sono sfuggiti alla verifica pubblica. Ne scrive la ZDF.de

Chi Dona ai Partiti Tedeschi?

Chi sono le aziende, le associazioni, i politici e i privati che finanziano i partiti tedeschi? Per circa il 77% delle donazioni, questa domanda rimane senza risposta nei rapporti di trasparenza. Un’indagine internazionale di ZDF Frontal, insieme a Follow the Money, 24 media e l’organizzazione non governativa Lobbycontrol, ha rivelato che solo nel 2022 l’origine di circa 100 milioni di euro di donazioni e contributi di mandato è rimasta sconosciuta. Questa è la somma più alta in Europa di finanziamenti ai partiti non visibili pubblicamente, posizionando la Germania particolarmente male in termini di trasparenza nel confronto a livello UE.

Le Lacune nella Legge sui Partiti

Le ragioni risiedono nella legge sui partiti, che prevede l’obbligo di nominare nei rapporti pubblici solo chi dona più di 10.000 euro. La maggior parte delle donazioni e dei contributi si colloca però al di sotto di questa soglia. Dietro questa quota di origine sconosciuta possono celarsi sia piccole donazioni e contributi da membri del partito, sia donazioni frazionate strategicamente di 9.999 euro o meno, che per questo motivo non appaiono nei rapporti.

donazioni partiti politici germania

Il Quadro dei Finanziamenti ai Partiti del Bundestag

Dall’analisi dei dati emerge che, con 36 milioni di euro, la CDU ha ricevuto la somma più alta di donazioni private e contributi di mandato, l’87% dei quali è rimasto senza verifica pubblica a causa della soglia di pubblicazione. La CSU ha registrato una percentuale ancora più alta, con l’89% delle donazioni di origine sconosciuta. La SPD ha ricevuto circa 27 milioni di euro in donazioni private e contributi senza documentazione pubblica, rappresentando il 78%.

Donazioni persone fisiche

donazioni persone fisiche ai partiti tedeschi la Bundestag

Donazioni Aziendali nel 2022

Anche per le donazioni aziendali, il quadro non cambia: la CDU ha ricevuto circa sette milioni di euro, con il 78% delle donazioni aziendali di origine sconosciuta.

Donazioni da Sospetti di Traffico di Esseri Umani?

Una parte considerevole delle donazioni potrebbe derivare da piccole donazioni private e contributi politici, ma è anche possibile una frazionatura intenzionale per nascondere l’origine delle donazioni. Solo a maggio, la CDU ha reso pubblica una possibile frazionatura: il principale sospettato di un traffico di esseri umani in NRW ha donato circa 50.000 euro a diversi distretti della CDU negli ultimi tre anni, donando ripetutamente 9.990 euro o meno a distretti di diverse aziende.

Indagini in Corso

Secondo i media, la procura sta indagando su un sospetto iniziale di contropartita per la rete di traffico. Il distretto CDU interessato sostiene che, secondo le conoscenze attuali, non ci sono state violazioni della legge sui partiti attraverso queste donazioni. Anche la SPD di Solingen ha reso pubbliche due donazioni di 9.500 euro ciascuna da persone vicine a un sospetto. Il direttore del sottodistretto di Solingen sottolinea che le donazioni con aspettative non possono essere accettate e che nessuna delle somme era vincolata a uno scopo specifico.

Regolamenti Più Severi Bloccati dall’Unione

Organizzazioni come Transparency International Deutschland chiedono una riduzione della soglia di pubblicazione a 2.000 euro, oltre a un tetto massimo per le donazioni. Il governo di coalizione aveva inizialmente proposto di abbassare la soglia a 7.500 euro, ma questa modifica non è stata inclusa nella recente legge a causa della mancanza di consenso da parte di CDU e CSU. Sebbene i partiti della coalizione avrebbero potuto approvare la legge senza il loro consenso, è consuetudine raggiungere un consenso trasversale per le nuove normative che riguardano tutti i partiti.

Critiche dal Consiglio d’Europa

Il controllo delle dichiarazioni nei rapporti di trasparenza è affidato a due posti e mezzo per giuristi a tempo pieno nel dipartimento per il finanziamento dei partiti del Bundestag, subordinati al presidente del Bundestag, anch’egli appartenente a un partito. Già nel 2019 il Consiglio d’Europa aveva criticato questa situazione. Inoltre, il lavoro del dipartimento è spesso superficiale, focalizzandosi sulla plausibilità piuttosto che sull’esame dei documenti originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *