L’inflazione colpisce: in Germania il prezzo del pane aumenta vertiginosamente

costo della vita in germania

I prodotti da forno sono diventati molto più costosi a causa dei prezzi elevati dell’energia e delle materie prime. Il settore della panificazione è preoccupato anche per la carenza di personale. Ne scrive Merkur.de

Chi si reca in panetteria per acquistare del pane fresco rimane spesso amaramente deluso. Tuttavia, ciò non è dovuto all’abilità dei panettieri, ma piuttosto ai prezzi. Negli ultimi anni, infatti, in Germania il pane e i panini sono diventati più costosi della media. Come ha annunciato l’Ufficio federale di statistica di Wiesbaden in occasione della “Giornata tedesca del pane” del 5 maggio, i prezzi dei prodotti da forno sono aumentati di un terzo (34,4%) tra il 2019 e il 2023.

Prezzi elevati per pane e panini: L’inflazione non è l’unica causa

Come per altri prodotti alimentari, ciò significa che l’inflazione è superiore alla media. Secondo il rapporto, i prezzi al consumo nel complesso sono aumentati del 17,3% in questo periodo. Il fatto che i consumatori abbiano dovuto scavare così tanto nelle loro tasche per il pane e i panini in particolare è stato spiegato dall’Ufficio federale come dovuto in parte all’aumento dei costi dell’energia e delle materie prime. Tuttavia, secondo gli statistici, anche l’aumento del costo del lavoro potrebbe essere una causa.

Pane e panini sono tradizionalmente prodotti dai panettieri. Tuttavia, sempre meno persone iniziano un apprendistato in questo settore, ha riferito l’autorità di Wiesbaden. Nel 2022, ben 1640 persone hanno iniziato un apprendistato nel settore della panificazione, il che significa che il numero di nuovi contratti si è dimezzato negli ultimi dieci anni. Il calo dei nuovi contratti per tutte le professioni formative è stato significativamente più basso durante questo periodo, con un meno 18,9%.

I panettieri chiedono prezzi energetici accessibili per pane e panini meno costosi. Sulla scia di questi dati allarmanti, Roland Ermer, presidente dell’Associazione centrale dei panificatori, ha parlato di uno “tsunami di costi” che si è abbattuto sui panifici in Germania. I prezzi dell’energia, gli aumenti dei salari minimi e l’aumento dei costi delle materie prime hanno portato a un aumento dei prezzi di panini, pretzel, ecc.

“I nostri panettieri vogliono rifornire tutti gli abitanti del Paese di prodotti da forno, ma possono farlo a prezzi accessibili a tutti solo se le condizioni politiche generali sono giuste”, ha spiegato Ermer. “Nella battaglia per i prezzi migliori, il settore della panificazione non può vincere contro i discount e le panetterie, ma può vincere con la qualità artigianale e la varietà individuale”. Egli promette che il settore della panificazione rimarrà un fornitore di base.

Una buona notizia per i consumatori: secondo l’Ufficio Federale di Statistica di Wiesbaden, l’aumento del prezzo del pane e dei panini è recentemente rallentato in modo significativo. Nel marzo 2024, i prodotti da forno costavano il 2,9% in più rispetto all’anno precedente, mentre i prezzi al consumo nel complesso sono aumentati del 2,2% nello stesso periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *